Come imbobinare un mulinello (spinning e non solo)

imbobinare mulinello

Come imbobinare un mulinello correttamente per evitare parrucche, nodi ed asole sul trecciato? Questa è una domanda che qualsiasi spinner alle prime armi (e non solo) si è posto almeno una volta nella vita.

In questo articolo proveremo a rispondere alla domanda, fornendo degli utili consigli e dei trucchetti sull’imbobinare un mulinello da spinning.

Bobina del mulinello e metri

Se hai appena comprato il tuo primo mulinello da spinning, o magari il tuo primo mulinello da pesca, una delle prime cose da osservare è la quantità di lenza imbobinabile.

Questo dato lo potrai facilmente trovare scritto nella bobina del tuo mulinello.

Eccoti qui sotto un esempio di una bobina Daiwa.

come imbobinare un mulinello
Metri imbobinabili

Come puoi osservare abbiamo due dati:

  • lb = libbre
  • yds(m) = yards o metri

La prima colonna indicherà la robustezza della lenza che vuoi montare (ed anche il diametro), mentre la seconda i metri di lenza da imbobinare a seconda del diametro (questa tecnica di pesca è ricca di tecnicismi e unità di misura anglossassoni, saranno dunque doverose alcune conversioni).

A puro titolo informativo, ad esempio un trecciato da 10lb generalmente ha un diametro dichiarato dello 0,10 circa.

Imbobinare mulinello: va bene solo il trecciato?

Molti si chiedono se devono imbobinare il mulinello con un bel nylon e pescare dunque con un monofilo come lenza madre, oppure con un trecciato.

Negli ultimi anni è sempre più comune l’uso del trecciato, in quanto offre ottime qualità sia in termini di resistenza meccanica sia in termini di corrosione alla salsedine. Se hai scelto di utilizzare del nylon non dovresti avere grossi problemi, leggi il dato sopra e procedi a scegliere un “rocchetto” di lenza giusto per i metri da imbobinare.

Se invece hai scelto di imbobinare del trecciato, dovrai invece fare i conti con un prezzo sensibilmente più elevato. Ma come saprai bene la lenza imbobinata alla base della tua bobina non verrá mai utilizzata.

Ecco allora che molti pescatori per risparmiare questi metri di trecciato che non verranno mai utilizzati, usano uno stratagemma, ovvero quello di imbobinare del nylon alla base della bobina.

come imbobinare trecciato

Come imbobinare il trecciato sul mulinello

Come anticipato nel paragrafo precedente, se hai scelto di imbobinare del trecciato per il tuo mulinello, lo stratagemma migliore per risparmiare i metri iniziare è imbobinare del Nylon nei metri di fondo del tuo mulinello. Generalmente uno 0,27 o uno 0,30 vanno benissimo per chi pratica uno spinning medio-leggero.

Questo ti permetterà di risparmiare “trecciato” prezioso e di ottimizzarlo nel tempo. Quando vorrai cambiarlo potrai contare nei metri risparmiati grazie al Nylon.

Per procedere in questa maniera, per prima cosa ti consigliamo di mettere uno strato di nastro isolante sulla tua parte “nuda” della bobina. Qualora non ti piacesse il nastro isolante perché con il calore può rilasciare della colla, puoi sempre utilizzare anche del nastro di carta.

A questo punto prendi il tuo monofilo in Nylon dello 0,30 e fai un bel nodo nella bobina. Il più utilizzato è il cosí detto ” Arbor knot”.

Ma lasciando perdere l’inglesismo e la spiegazione lunga, complicata e moiosa, di metto qua un bel video pratico.

Una volta eseguit l’arbor knot sulla tua bobina, con un dito fai una leggera pressione sul filo da imbobinare e inizia a recuperare con la manovella del tuo mulinello.

Quanti metri devo avvolgere?

Uno dei dubbi tipici di chi si sta avvicinando al fantastico mondo della pesca , è quanto filo deve avvolgere nel proprio mulinello.

Se anche tu sei hai un dubbio come questo, come già detto sopra, non ti rimane che leggere attentamente i dati nella tua bobina.

Ma non è tutto così semplice. Cosa succede ad esempio se hai una bobina di monofilo da 300 metri e il tuo mulinello ha bisogno di 200metri?

Un’ottima soluzione a questo problema è munirsi di un contametri. Si tratta di un piccolo strumento reperibile in molti negozi di pesca che permette di contare i metri recuperati dal tuo mulinello.

Ricorda inoltre che non potrai considerare il diametro della tua bobina come “constante, invariato”. Infatti più recuperi, più il diametro cresce e “il caos matematico” prende il sopravvento.

READ  ATTREZZATURA DA SPINNING PER INIZIARE: Quale Scegliere

Dunque, riassumento se hai intenzione di avvolgere sulla tua bobina solo un monofilo di Nylon, allora ti basterá leggere i dati in bobina e comprare la lunghezza richiesta dal tuo mulinello ma se vuoi procedere con fondo di Nylon e Trecciato, tutto cambia!

Vediamo di seguito come RISOLVERE  questo problema.

Strategia per imbobinare il mulinello con i metri giusti

Come spiegato sopra, potresti avere grossi problemi nel calcolare i metri di filo, soprattutto se decidi di usare un “fondo” di Nylone e poi il trecciato.

Come puoi risolvere questo problema? Ecco un piccolo trucco.

Per usare questi trucco, hai bisogno di un mulinello con 2 bobine. Poi si procede nella maniera seguente:

1) Per prima cosa, è necessario decidere quanti metri di treccia avete bisogno per la vostra pesca. Ad esempio 130metri di treccia da 10 lb sarà perfetta per la pesca al serra, al barra e molte altre specie del sottocosta.

2) Munirsi della quantità di treccia sopra + del fondo i  Nylon scelto

3) A questo punto, una bobina come “raccoglitore” e una seconda bobina sarà quella definitiva.

Alcuni chiarimenti sul punto 3, però, sono doverosi. Il problema di mettere un fondo di Nylon è che spesso non si ha idea quanto metterne. Sará troppo poco e alla fine quando metto la treccia rimarrá nascosta dal profilo della mia bobina? O magari avró messo troppo fondo e al momento di montare la treccia questa fuoriesce dalla bobina?

Se hai come obiettivo quello di imbobinare una determinata quantità di trecciato usando il fondo in Nylon allora procedi al contrario.

A) Lega la treccia da 130 metri con un Arbor Knot sulla bobina di ricambio

B) avvolgi tutta la treccia sul tuo mulinello

C) A questo punto esegui lega il tuo monofilo di Nylon e avvolgi la lenza fino a raggiungere 2 mm dal profilo della tua bobina

Il gioco è fatto!

A questo punti, è necessario smontare la bobina utilizzata e quella definitiva vuota e ravvolgere tutta la treccia con il Nylon. Dunque, verrà inserito prima il Nylon componendo così lo spessore di fondo desiderato e poi sarà la volta del trecciato. Quest’ultimo si andrà ad imbobinare nella bobina definitiva esattamente nella quantità desiderata.

Problemi di un imbobinamento sbagliato e consigli utili

Quando stai per montare il tuo nuovo filo (lenza o trecciato) sul tuo mulinello e sbagli l’operazione, allora preparati ad andare incontro a diversi problemi.

Tra questi ci sono di sicuro i nodi sul trecciato, ma anche altri problemi minori come ad esempio spirali e asole.

matassa

È dunque importantissimo dedicare un pó di tempo per compiere l’operazione con calma e pazienza.

Alcuni preziosi accorgimenti sono ad esempio quello di avvolgere sempre il filo facendo un po’ di pressione su di esso. Il risultato sarà un avvolgimento duro e composto, se invece lascerai la tua lenza in bando al momento di metterla sul mulinello, il rischio spire e matasse è decisamente piú elevato!

Altro accorgimento è bagnare la bobina durante il recupero.

Se hai scelto un semplice monofilo di Nylon per il tuo mulinello, allora stai attento alla “memoria” della della lenza. Per memoria, si intende quel fenomeno di preservare la forma ( le spire) della bobina anche quando il filo esce dal rocchetto di fabbrica.

Prova a sbobinare qualche metro, a stirarlo imprimendo un pó di trazione… Guarda come si comporta: le spire si sono stirate senza problemi oppure permane la forma?

Se anche stirando piú volte il nylon ti è rimasta la forma della spira, allora hai in mano una lenza con molta memoria! In questo caso, assicurati di avvolgerla nel mulinello nello stesso verso del rocchetto.

Questo piccolo trucchetto ti risparmierà parrucche e altre scocciature durante la pesca.

Ora sai un bel pó di cosette per montare per bene la tua treccia o trecciato, se preferisci sul tuo mulinello. Potrai montare anche i metri desiderati senza troppi ” mal di testa” ed errori.

Una bella foto del tuo “Mulo” appena imbobinato è ben gradita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *