CANNA DA SPINNING 2 PEZZI BLOCCATA! [Soluzione]

cANNA DA SPINNING 2 PEZZI INCASTRATA

“Dai…tira”

“No, Non va, Aspetta…tira e ruota”

Qualcuno di voi amanti dello spinning potrebbe essersi trovato in questa “scena fantozziana”

O magari,proprio in questo momento, vi trovate in questa situazione MOLTO FASTIDIOSA!

Al momento di prendere la vostra canna da spinning, magari un pó abbandonata…

  • Impossibile chiuderla
  • impossibile mantenerla
  • impossibile trasportarla facilmente

UN BEL PROBLEMA!

Problemi di questo tipo accadono spesso quando hai abbandonato un pó la tua canna da spinning, magari l’hai lasciata in soffitta, magari l’hai lasciata fuori in un angolino del tuo giardino o magari in terrazzo

Il risultato non cambia!

Al momento di levare le due sezioni della canna da spinning, queste non vengono via!

A quel punto tipicamente entra la rabbia spesso guidata dalla fretta e voglia di andare a pesca e si iniziano a compiere I PEGGIORI ERRORI per risolvere il problema

Non disperare!

Oggi con questo articolo il Team AletSpinning ti guiderá nella RISOLUZIONE di questo fastidiosissimo problema!

Imparerai a conoscere un pochino meglio:

  • I materiali della tua canna e gli errori da evitare
  • Metodo Risolutivo Numero 1
  • Metodo Risolutivo Numero 2
  • Metodo Risolutivo Numero 3
  • Una piccola attenzione una volta risolto il tutto

Qui sotto un bel riassunto grafico del nostro ARTICOLO!

I MATERIALI DELLA TUA CANNA DA SPINNING

Durante gli anni le canne da pesca sono state costruite in molti materiali diversi.

Ma ai tempi d’oggi le canne sono essenzialmente costruite in 2 materiali: In Carbonio o in Grafite

Il carbonio è un materiale estremamente leggero, molto resistente alla trazione, resistente alla corrosione cosí come ai cambi di temperatura.

Una cosa da tenere in conto se avete una canna in carbonio, è l’importanza delle sue fibre

Dovete assicurarvi che le fibre siano sempre ampliamente coperte di resina e nella loro corretta posizione.

Infatti il carbonio è un materiale “anisotropo” in parole povere la resistenza di questi materiali è dovuta alla disposizione delle loro fibre

Se le fibre della vostra canna da spinning in carbonio verranno compromesse per qualsiasi ragione, allora anche la resistenza stessa della canna verrá meno.

Attenzione anche alle resine che compongono le canne in carbonio, infatti soffrono le elevate temperature e dovrai sempre metterlo in conto!

Per quanto riguarda Grafite è un materiale piú “semplice” da mantenere, è meno sofisticato e sopporta molto bene anche le elevate temperature

Per contro ha peró un peso maggiore e una resistenza minore rispetto il carbonio.

OK, HO LA CANNA INCASTRATA! COSA DEVO FARE?!

SI, lo so…

Stai “scalpitando” perchè la tua canna è rimasta incastrata e magari hai direttamente saltato il paragrafetto sopra!


Non farlo!

Conoscere bene il materiale della tua canna è fondamentale per risolvere il problema senza mandare a pu****ne l’intera attrezzatura

Mi dispiace per il “francesismo” ma spero di essere stato chiaro!

Infatti a seconda del materiale della tua canna potrai usare vari metodi per sbloccare la sezione della tua “2 pezzi” senza romperla

Inziamo a vedere allora i 3 metodi che potrai utilizzare per risolvere il problema

METODO 1 : IL TRADIZIONALE

Sicuramente ci avrai giá provato.

Prendi le due sezioni della canna e applica una trazione in senso opposto. Tira!

Fai estrema attenzione!

L’errore tipico è quello di applicare anche una rotazione (chiamata in fisica torsione)

Non ruotare in sensi contrari le sezioni della tua canna mentre provi a sbloccarla soprattutto se questa è in carbonio

READ  LA POTENZA DELLA CANNA DA SPINNING

Ti ricordi cosa ti abbiamo scritto poco sopra?

“Il carbonio è un materiale anisotropo….se rovini le sue fibre o disposizione la resistenza della canna è compromessa

Ecco, applicando una torsione alla canna potrai andare incontro a questo GRAVE problema che comprometterebbe irrimediabilmente la resistenza della tua canna da pesca

Le canne da pesca infatti sono state laminate per resistere a trazione e curvatura ma non alla rotazione!

Ricordatelo sempre quando provi a rimuovere una sezione della canna incastrata

METODO 2: CANNA IN FORNO CON PATATE

Ovviamente il titoletto è ironico….

Ma c’è della veritá!

Se hai giá provato a tirare le due estremitá della canna senza nessun risultato, allora è probabile che devi adoperare un altro metodo per risolvere il problema

Se la tua canna è in Grafite potrai provare a scaldare con un Phon la parte Femmina dell’incastro

Come avrai giá capito, l’idea è quella di far dilatare di qualche decimo di millimetro il materiale per poi provare a sfilarlo

Riscalda il materiale a step

  • Prova prima ad applicare il calore per 20 secondi e poi estrarre
  • Se non va passa a 30
  • Se non va a 30 prova con 1 minuto di calore.

Stai attento, piú esponi la canna a fonti di calore piú insorge la possibilitá di compromettere la sua resistenza meccanica

Se proprio sei davanti a un caso estremo di quelli ” o la va o la spacca” (nel vero senso della parola) allora prova a riscaldarla per 4 o 5 minuti ma A TUO RISCHIO E PERICOLO.

Presta molta attenzione ad usare questo metodo con canne in carbonio! Infatti il pericolo è quello di rovinare la resina che mantiene le fibbre nella loro posizione. Se le fibre vengono compromesse…allora lo sará anche la canna.

TERZO METODO: ANDIAMO CON IL FREDDO!

Un metodo un pochino meno invasivo di quello sopra ma molto simile concettualmente, è quello di raffreddare la sezione “maschio” della tua canna da spinning

Avrai bisogno di 2 o 3 buste di ghiaccio a portata di mano e di un pó di stracci…

A questo punto disponi le buste di ghiaccio in maniera da avvolgere la sezione maschio nelle prossimitá dell’incastro

Ora stringi il tutto con gli strcci. Lascia la canna con il ghiaccio in un ambiente il piú fresco possibile per 20 minuti o 30

Leva gli stracci, rimuovi il ghiaccio e prova ad estrarre le due sezioni tirandole senza ruotarle

UNA VOLTA SFILATA LA SEZIONE DELLA TUA CANNA DA SPINNING

DAI.. siamo quasi sicuri che con uno dei 3 metodi sopra sei riuscito a sfilare la sezione della canna. Ma aspetta..non essere pigro, una volta sfilate le due sezioni pulisci con cura il maschio e soffia l’altra parte per ripulirla bene al suo interno

A questo puntoingrassa o al limite olia bene l’incastro

Se hai estratto le 2 sezioni della canna con il metodo 2 o 3 non dovrai perdere tempo, infatti mano a mano che la canna ritorna alla temperatura ambiente riprenderá la sua forma ( o meglio sezione) originaria e se rimonti la canna senza nessun tipo di lubrificante potresti riavere lo stesso problema!

Ecco allora che la sequenza di lavoro sará:

  • 1 Estrarre le sezioni con uno dei metodi sopra
  • 2 Pulire e ingrassare le due parti ( da fare velocemente se estratte con il metodo 2 o 3)
  • 3 Rimontare la vostra 2 pezzi

Ok…

Siamo sicuri che avete ottenuto qualche risultato.

Raccontateci qua sotto come è andata la vostra “operazione” !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *