LA TROTA NEI LAGHI ALPINI

Uno degli aspetti più interessanti della pesca a spinning in generale è senza dubbio la ricerca del predatore

Non è più il pesce “che trova” il vostro boccone ma siete voi che andate alla ricerca del predatore

La pesca a spinning alla trota in laghi alpini, si sviluppa esattamente in questa logica

Pescare le trote in un lago di montagna è senza dubbio un’uscita di pesca alquanto unica ma non è da tutti

Infatti lo spinning nei laghi alpini è anche chiamato dagli americani  “Treck ‘n’ Trout”

Ma cosa significa “Track ‘n’ Trout?

Tradotto dall’inglese Trekking e trote

In questo articolo scoprirari

  • che cosa è il “Treck ‘n Trout”
  • Quando puoi pescare
  • come pescare le trote a spinning nei laghi alpini
  • l’attrezzatura necessaria

IL TRECKING ALLA TROTA

Come giá detto sopra lo spinning nei laghi di montagna è anche chiamato trekking alla trota

Questo perchè non solo si tratta di pescare trote ma bensì di praticare trekking, sono quindi 2 attivitá e non solo una

Ma come, addirittura trekking?

Questa potrebbe essere una delle prime domande del novizio pescatore in quota

I più esperti sapranno bene di cosa stiamo parlando…

Per pescare nei laghi alpini occorre una buona salute fisica e un buon allenamento, se siete dei tipi sedentari e magari con “qualche problemino fisico” puó essere che questa tecnica di pesca non faccia per voi

Infatti per raggiungere un lago in alta quota, sia esso nella catena alpina o perchè no apennina

occorre munirsi di mappe dei sentieri, bastoni da trekking e  indumenti adatti ( dimenticatevi multi tasche con la felpa sopra!) come per esempio il GoreTex e poliammide

Occorre inoltre studiare bene le condizioni meteo e anche le ore di alba e tramonto!

Credo che non sia vostra intenzione camminare nel bosco di notte

I paeselli più vicini ai nostri spot di pesca sono di solito situati tra i 1000 e i 1200 metri poi, il resto, ve lo farete a piedi

Per le uscite a spinning nei laghi alpini, il dislivello percorribile a piedi tramite sentieri è dell’ordine di 800-1000metri

Sono da evitare i piccoli laghetti in quanto ghiacciano durante l’inverno e hanno un ecosistema limitato.

Questi laghetti possono essere scarsamente popolati da trote oppure, addirittura, non popolati

Dunque consigliamo sempre laghi di generose dimensioni che non ghiacciano durante la stagione fredda

In questi laghi sono presenti bellissime trote, spesso originarie della stessa zona ( autoctone) o incrociate con poche altre

Altro predatore che nuota indisturbato in queste acque è il raro salmerino alpino ormai soppiantato dal salmerino di fonte

Le sorprese dunque, anche in questo habita, non si faranno attendere e le uscite di pesca saranno tutte un’avventura

Unica cosa che bisogna accettare è che stiamo parlando di una tecnica di pesca che richiede preparazione, studio e soprattutto una buona condizione fisica

Tenetelo sempre presente!

QUANDO PESCARE LE TROTE

Se state pianificando una uscita di pesca a spinning tra i laghi di monatgna, dovete assolutamente conoscere il periodo nei quali potete pescare

Infatti è quanto mai doveroso rispettare i cicli naturali riproduttivi di queste fantastiche trote alpine e salmerini

READ  BELLY Boat LINEAFFE Nel Dettaglio

Potete tranquillamente pescare a spinning  nel lago alpino nel periodo compreso tra il primo giugno e la prima domenica di Ottobre

COME PESCARE LA TROTA A SPINNING NEL LAGO ALPINO

Se non avete idea di come pescare la trota in questi spot, spesso difficili, ve lo spiegheremo qui di seguito

Per prima cosa, dovrete ricercare alcune informazioni preziose sul lago dove andrete a pescare

Consigliamo di concentrarvi su alcune cose ben specificche come ad esempio:

Frequenza  pescatori nel lago scelto. È molto frequentato o poco? Questo potrebbe incidere sulla quantit´del pesce presente… Ricordatevi che i laghi sono un ecosistema sostanzialmente chiuso, dunque una forte pressione di pesca puó decimare gli esemplari (purtroppo..)

Per questo noi siamo forti sostenitori del “Catch & Release” in particolar modo in questi ambienti naturali

Dovrete capire se il lago ha una fitta vegetazione erbosa sulle sponde e se sono presenti animali, per esmpio, animali da pascolo

Ora qualche lettore si stará domandando “il perch`” di questa informazione

Bhe, piú vegetazione e piú animali da pscolo significa ricca presenza di insetti, alimento base delle nostre amiche trote!

Altro fattore da investigare è, come detto giá sopra, la dimensione del lago: evitate quelli troppo piccoli, rischiate di tirare il vostro artificiale nel nulla!

ATTREZZATURA PER LO SPINNING TREK ‘N’ TROUT

Ora vediamo in questo paragrafetto di quale attrezzatura avrete bisogno per pescare a spinning nei laghi in quota

Innanzitutto dovrete affrontare lunghe camminate prima di raggiunger eil luogo di pesca, dunque la canna andrá celta tenendo in conto di questo aspetto

Per quanto riguarda le varie canne da spinning utilizzabili in questo ambiente “non facile”, vi consigliamo di rivolgere la vostra attenzione in un modello travel 3 pezzi . Uno strumento di questo tipo sará perfetta per risolvere questo problema

La capacitá di lanci debe ricadere nel range 3-12grammi con una lunghezza intorno ai 2,00metri

Se volete concentrarvi alla ricerca di un predatore di taglie maggiori, allora consigliamo di comprare una canna da 2,40metri

Per quanto riguarda i mulinelli, un buon mulinello della taglia 2000 va più che bene in quanto le trote saranno quasi sempre di ridotte dimensioni e gli artificiali non presenteranno grande resistenza/tensione di recupero

La lenza madre da utilizzare sará un classicissimo monofilo, preferibilmente di colore neutro del diametro 0,16 max 0,18 o un trecciato.

Personalmente sono piú amante del monofilo in quanto le acque in questi laghi possono essere  molto chiare e trasparenti e dunque un trecciato potrebbe spaventare o insospettire il pesce

Gli artificiali utilizzati possono essere comodamente contenuti in una scatola porta artificiali di medie dimensioni

Non avrete dunque bisogno di molto spazio per questi

Gli artificiali utilizzabili per lo spinning  nei laghi alpini sono sostanzialmente ondulanti, piccoli minnow e crank bait

Uno dei consigli sempre validi in questi spot, è di concentrarsi su colorazioni naturali

imitando dunque le prede naturali delle trote “alpine” come ad esempio avannotti o vaironi

Lunghezza massima delle esche artificiali non oltre i 7cm, ancora una volta, preferiamo restare sui 5cm

Una buona strategia è sondare le zone limitrofe alle sponde con i minnow e i crank e invece utilizzare gli ondulanti per ricercare il pesce in zone più lontane

Alcuni pescatori, avvalenosi di qualche amico moschista, sono soliti modificare gli ondulanti aggiungendo qualche elemento ” a piume” sulle ancorette

O, ancora, sostituendo quest’ultime con un amo  ricco di piume chiamato streamer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *