SUPER GUIDA PER LA PESCA AL SERRA

Sole, mare e temperatura perfetta per una bella passeggiata sul lungo fiume vicino a casa.

Una passeggiata che arriva fino alla foce del Magra molto rilassante e dove mi posso godere le diverse canne dei pescatori a fondo

Ci sono sempre e ricercano orate e muggini!

A un certo punto…

“Che tocca!..ci da da!”

Uno dei numerosi pescatori sembra aver scelto e presentato l’esca giusta. Un pesce non ha saputo resistere.

“Ferra..Ferra” Gli dice l’amico vicino a lui

Il pesce è ormai in canna. Ma a un certo punto…

“C***o ..Perso”

Il pescatore ha slamato il suo pesce, Ma aspetta!

NO! Non si è slamato!

Come un’ immagine degna di un film horror, il pescatore recupera dall’acqua del Magra una orata sui 300-400grammi TRONCATA IN DUE

Ma chi puó compiere un “crimine” di tale violenza e brutalitá? Bhe…i possibili responsabili sono pochi.

L’autore infatti è quasi sempre UNO! Il famoso PESCE SERRA

SERRA? E CHE PESCE È?

Se non sei pratico delle acque salmastre o della pesca in mare in generale, potresti avere qualche dubbio riguardo questa specie

Se ricadi in questa categoria di pescatori, allora abbiamo scritto un articolo dedicato sulla specie del Pesce Serra LINK

Riassumendo, si tratta di un carangide molto aggressivo di abitudini gregarie

Questo predatore si avvicina alle nostre coste dalla primavera sino all’autunno con periodo riproduttivo in estate

Se volete pescare il Serra, questa è la stagione giusta!

Allora non vi rimane che leggere questa mini guida redatta dal Team Alet, per andare a segno con questo predatore!

LE TECNICHE PER QUESTO PREDATORE

Come giá detto il Serra è un gran predatore ed è solito cibarsi un pó di qualsiasi cosa trovi a sua vista:

  • Anellidi
  • Avannotti
  • Muggini
  • Aguglie
  • Sugarelli
  • Occhiate
  • Calamari

Insomma , non abbiamo a che fare con una specie di grandi pretese! tuttavia, a seconda degli spot dove peschi questo pesce cambia abitudini alimentari

Le tecniche per pescare il serra sono sostanzialmente la pesca a traina con il “vivo” ma anche la pesca a fondo . Tra le tecniche di maggior successo c’è sicuramente lo spinning!

E quale posto migliore se non il nostro sito specializzato allo spinning per approfondire la pesca al serra con gli artificiali??

LO SPINNING AL SERRA

Pescare questo pesce con la tecnica dello spinning non è banale.

Bisogna considerare molte variabili quali l’ambiente naturale, la taglia dei pesci presenti, la temperatura dell’acqua condizioni meteo e le prede

Iniziamo allora a vedere l’ambiente naturale di questo predatore

Il Pesce serra popola tutte le acque del mediterraneo con particolare presenza nelle isole en el mari tirreno.

Qui potremmo insidiarlo con esche artificiali “ad hoc” per lo spot dove stiamo pescando.

“Cosa vul dire ad-hoc per lo spot dove stiamo Pescando”?

Se hai il dubbio sopra, te lo spieghiamo subito!

Spesso questi pesci si adattano a mangiare le prede che trovano in un determinato spot.

Se lo spot sará ricco di muggini allora utilizzerai un artificiale, se invece ricco di aguglie ne utilizzerai un altro!

Ecco allora che per prima cosa occorre conosceere e distinguere bene gli spot dove vai a pescare

DOVE PESCARE IL SERRA: I VARI SPOT DI PESCA

Stilliamo una bella lista di spot dove puoi pescare questo pesce con la tua attrezzatura da spinning!

PORTI

Questi ambienti artificiali possono essere di grandi o piccole dimensioni. Per la pesca di questo pesce la nostra esperienza è limitata ai piccoli porti turistici. In questi ambienti le imbarcazioni generano zone d’ombra dove la minutaglia è solita nascondersi

Le sostanze nutritive sono numerose, le catenarie, le cime spesso si popolano di cozze e cannolicchi che a loro volta richiamano occhiate,saraghi e altre specie

Insomma, il piccolo porto si trasforma in un piccolo ecosistema naturale

Ma attenzione! Questi spot di pesca offrono anche un altro grande vantaggio! Infatti in caso di mareggiate i predatori come le prede possono cercare riparo al loro interno, a questo punto potremo avere uno spot PERFETTO per lanciare i nostri artificiali!

Altra nota di merito per un qualsiasi piccolo porto turistico ben protetto, è la scarsa corrente al suo interno. Ció provoca un aumento della temperatura delle acque

ll serra è un pesce tropicale/sub-tropicale  ed AMA  le acque tiepide/calde

In questi ambienti i serra cacciano prevalentemente pesci che stazionano in superficie quali:

  • sugarelli
  • occhiate
  • muggini

Quando peschi in questi ambienti, dovrai tenere a mente queste prede al momento della scelta dell’artificiale

SCOGLIERA BASSA ARTIFICIALE

Le nostre coste e spiagge sono ricche di scogliere basse che si lanciano verso il mare aperto

Questi spot hanno diverse caratteristiche. Infatti non siamo di fronte a uno spot “protetto” dalle intemperie bensí a uno esposto!

I pennelli risentono di mareggiate,correnti e sbalzi di temperatura ( dovuti a cambi di corrente)

Sebbene non è uno degli spot da noi preferiti, puoi pescare i pesci serra anche da queste scogliere.

Uno dei punti forti di questi spot è lo “slancio” verso il mare aperto

Ecco allora che se il serra è ancora lontano o fatica ad avvicinarsi alla costa, in questi spot potrai RAGGIUNGERLO! Inoltre se il pennello dove vuoi pescare si affaccia nel mare aperto, allora a settembre/ottobre sará fittamente popolato da aguglie

Se non lo sapete, vi diciamo subito che le aguglie sono una VERA PRELIBATEZZA per i nostri amici serra!

Il predatore allora non potrá resistere al ricco bottino

SCOGLIERE ALTE ARTIFICIALE

Puoi pescare i serra a spinning anche nelle alte scogliere rocciose. Ambienti ostici e difficili da raggiungere.

In questi spot il serra è solito stazionare a mezz’acqua, pronto a scattare verso la superficie e sferrare un attacco a qualche ignaro sugarello o aguglia

Ma stazionando a mezz’acqua potrá anche cacciare qualche occhiata che ricerca cibo tra gli scogli sommersi.

In questi spot funzioneranno particolarmente bene artificiali capaci di sondare lo strato sottostante la superficie

La scogliera alta non rappresenta il miglior spot dove insidiare il serra ma comunque sia possiamo trovare numerosi esemplari anche in questi ambienti in quanto ricchi di fauna di cui si ciba

READ  LA SPIGOLA TRA LA SCHIUMA

SPIAGGIA

Non tutte le spiagge sono buoni spot di caccia per i serra. Considereremo solo le spiagge a rapido declivio, cioè quelle spiagge che presentano un alto fondale a pochi metri da riva

Dotandoti di una canna di una certa potenza potrai pescare questo predatore lanciando grossi ondulanti o Jig.

Questi spot offrono ottime opportunitá quando il mare è in scaduta o in presenza di piccole mareggiate.

FOCI

Se hai intenzione di pescare il pesce serra  e hai la fortuna di avere vicino casa, scogliere,porti,foci.

Bhe…Vai diritto sulla foce del tuo fiume!

Questo spot di pesca è il migliore per insidiare il pesce serra, in particolar maniera se il fiume è di piccole dimensioni e presenta alla sua foce scogliere e pennelli

Qui avremo tutti gli ingredienti perfetti per “fare strike” su questo predatore

Le scogliere o i promontori in foce sono perfetti per accogliere muggini (cefali) e aguglie.

Le foci rappresentano inoltre un ampio bacino protettivo in caso di mareggiate

In questo ambiente naturale il Team Alet ha catturato ESEMPLARI ENORMI. Guarda la foto sotto!

Un serra di ben 8kg messo a segno da Alessandro!

CATTURA RECORD PESCE SERRA

L’ATTREZZATURA PER IL SERRA A SPINNING

Se hai deciso di pescare questo predatore e hai giá scelto lo spot, non ti rimane che scegliere la giusta attrezzatura!

Ricorda che dovrai capire dove staziona il tuo predatore

  • È solito cacciare vicino riva o si mantiene piú distante?
  • Hai ostacoli sommersi?
  • Quali imitazioni utilizzerai?

Da domande come queste dipenderá l’attrezzatura giusta per te!

Ma se vuoi un’attrezzatura “generica” multi-uso capace di affrontare un pó ovunque la pesca al serra allora consigliamo uno spinning medio

In altre parole una canna capace di lanciare 15-30grammi ed un mulinello MINIMO di taglia 4000 sará la “combo” giusta

La lenza madre da montare sará minimo del 0,25 o 0,30 se vuoi stare “piú sul grosso”

Un bel finale in Fluorocarbon del 0,30 completerá la tua montatura

GLI ARTIFICIALI PER I SERRA

Come detto sopra a seconda dello spot dove andrai a pescare sceglierai l’artificiale adeguato

Se peschi in una scogliera alta, dovrai sondare prevalentemente lo strato intermedio d’acqua. In questo caso TIDE o MOMOTTI e MINNOW AFFONDANTI con livree azzurro-argento costituiranno un’ottima scelta

Alcuni spinner pescano i serra in questi ambienti con i METAL JIG. Se vuoi utilizzare quest’ultima Hard-bait assicurati di utilizzare un cavetto in acciaio o al limite un grosso finale

Se il tuo spot di pesca è una scogliera bassa che si affaccia sul mare aperto, quale esca migliore di un bel needle (aguglia finta)?

Queste esche, come il nostro Swordy23, sono artificiali ESTREMAMENTE CATTURANTI per i serra nella stagione estiva e autunnale.

i NEEDLE sono uno di quegli artificiali che NON PUOI permetterti di non avere! Portane sempre uno con te, anche quando vai a pesca di aguglie

Se peschi nelle foci assicurati di avere con te qualche TIDE color muggine. Questi artificiali sono perfetti quando il pesce non caccia in superficie

Qualora ti recassi nella foce vicino a casa ma l’acqua risulta duramente increspata, lascia stare i needle e monta un bel POPPER

Infatti i needle non riescono a lavorare molto bene con acqua increspata i popper invece possono contare con il fattore “schizzi” e “sfere”

COME RECUPERARE GLI ARTIFICIALI

Come ormai saprai ogni artificiale ha la sua modalitá di recupero migliore. Inoltre il recupero andrá “modellato” sulle esigenze e abitudini dei nostri predatori.

Il serra è un pesce veloce, gran nuotatore e non fatica per niente ad inseguire gli artificiali recuperati velocemente

Se stai pescando con un needle il recupero sará abbastanza sostenuto,frenetico, ricco di jerkatine capaci di far scodinzolare da una parte all’altra il tuo artificiale

Se peschi con il TIDE, solito discorso: velocitá di recupero sostenuta,jerkate decise e intervallate da qualche start&stop

Se ti rendi conto che nel tuo spot di pesca ci sono solo piccoli serra, non disperare! Esemplari di 4 o 5 etti possono attaccare con ferocia anche needle da 23cm!

Come detto precedentemente, sono pesci di poche pretese.

RECUPERO_ARTIFICIALE

Ecco allora che le misure degli artificiali non saranno poi cosí importanti. Artificiali da 15 cm in su ci permetteranno di raggiungere facilmente le aree di pesca desiderate e non costituiranno un ostacolo neppure per i piú piccoli serra

Se desideri fare “pesca di selezione”, cioè cercare di pescare esemplari SOLO DI TAGLIA.

Opta per la strategia classica di tutte le tecniche di pesca: METTI UN’ESCA PIÚ GRANDE!

Ecco allora che ci sono MAXI NEEDLE come il nostro Swordy28 capaci di sondare aree lontanissime da riva e allamare grossi predatori

Ora sai tutte le basi per la pesca al serra!

COME COMPRTARSI CON QUESTO PREDATORE

A questo punto siamo certi che avete scelto lo spot giusto, l’attrezzatura adeguata e l’artificiale perfetto..ma siete solo all’inizio! Ora, ammesso che lo spot scelto sia buono e che il serra sia in caccia, dovrete prima di tutto allamarlo e poi portarlo tra le vostre mani!

Quando allamate il vostro serra, la ferrata dovrá essere decisa in quanto la bocca del serra è molto robusta e ricca di cartillagine, non facile da bucare. Un trucco è quello di ripetere la ferrata per una seconda volta.

Se avete il pesce in canna, aspettate a “cantar vittoria” infatti il pesce serra è solito a fughe furiose e vi dará molto “filo da torcere”

Ricordatevi di regolare la frizione del mulinello a dovere, recuperate poi la vostra preda a canna bassa.

Non date troppo respiro alle fughe del serra infatti questo pesce è solito saltare fuori dall’acqua per liberarsi. Qualche salto piú del dovuto e spesso…pesce slamato!

Non hai piú scuse…scegli l’attrezzatura giusta per te per il tuo spot e prova ad insidiare questo predatore tenendo a mente questi ultimi consigli!

Come sempre ti ricordiamo di NON LASCIARE a casa uno delle cose piú importanti: LA PAZIENZA!

Aspettiamo con ansia una tua foto! Un saluto il Team Alet J

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *