RUSCELLI NASCOSTI, POZZE E TROTE [PARTE 2]

Nella prima parte di questo MEGA articolo abbiamo parlato dell’incredibile bellezza dei torrenti ed in particolar maniera dei suoi piccoli ed impervi affluenti

Qualora ti fossi perso la prima parte ti consiglio vivamente di darci un occhio!
Detto ció, visto che abbiamo a che fare con moltissimi amanti dello spinning in micro-torrenti, abbiamo deciso di approfondire l’argomento

L’altro articolo ( la parte 1) era volto a presentare un pó come pescare nei ruscelli a spinning ed abbiamo anche parlato dell’attrezzatura da pesca BASE per affrontare questi difficili corsi d’acqua

Ora invece abbiamo deciso di approfondire un aspetto ai piú sconosciuto di questo approccio allo spinning

Alla fine….

Perchè mai un amante dello spinning dovrebbe spingersi in posti cosí assurdi per pescare?

Ok, va bene.. la natura è assolutamente incantevole ma è molto faticoso raggiungere questi spot!

E allora… Perchè?

PERCHÈ PESCARE NEI RUSCELLI DI MONTAGNA A SPINNING?

Se hai nel sangue la montagna e sei un appassionato di escursioni ma al tempo stesso di pesca, bhe allora questo approccio alla pesca a spinning fa davvero al caso tuo!

E non devi assolutamente perdere l’occasione di provare a pescare in qualche pozza remota!

Ma a parte questa “categoria” di pescatori / sportivi esiste un’altra “famiglia” di pescatori molto piú sofisticata…

A cosa mi sto riferendo?

Come ho giá spiegato nell’articolo relativo alle trote esistono diverse specie, incroci e varianti

Insomma, la trota NON è UNA ma ne esistono di vari tipi. Se vai a pescare le trote in un laghetto artificiale, potrai renderti conto come la livrea delle trote è estremamente simile l’una dalle altre. Sono tutte trote allevate e cresciute in cattivitá

Ció non accade pescando nei ruscelli e nelle pozze!

Ecco allora che abbiamo una vera e propria “cerchia” di appassionati di spinning che sono dediti anche all’ITTIOLOGIA

Questi pescatori, dopo aver eseguito una cattura sono dediti a studiare la livrea del pesce cercando, a colpo d’occhio e studi, di risalire alla loro origine

READ  SPINNING ULTRA-LIGHT AI VAIRONI!

In altre parole, sono veri e proprio appassionati di salmonidi, livree ed origine

ALTRO APPROCCIO ALLA PESCA NELLE POZZE

In questi spot, prorio perchè cosí remoti e “quasi” incontaminati, si possono trovare varianti/specie di trote autoctone, o, in altri termini, trote che SOLAMENTE in quel corso d’acqua possono essere insidiate

Hai davanti a a te e alla tua canna un’occasione unica: la possibilitá di pescare una varietá di trota che solamente li e in pochi affluenti al lato esiste

Questo approccio cambia totalmente la maniera di vedere ed affrontare la pesca

Non sei solo piú un pescatore ma anche ” un pó ” uno studioso

Sono in molti a pescare nelle pozze alla ricerca di trote con livree uniche

È una maniera di affrontare la pesca diversa da tutte le altre, se sei un amante della natura e di ittiologia CONSIDERA ASSOLUTAMENTE la pesca nelle pozze perchè li troverai veramente un connubio magico

LA TAGLIA DEI PREDATORI

Tieni in conto che non troverai mai grossi predatori in questi spot ma bensí troverai esclusivamente trotarelle di piccola taglia

Generalmente ghermiscono con violenza gli artificiali perchè non vi è molto apporto nutritivo in questi spot se non qualche sfortunato insetto che cade in acqua dalle fronde di un albero soprastante

La pesca nelle pozze non si deve alla ricerca di predatori possenti ma alla ricerca della natura incontaminata, dell’avventura ed anche alla ricerca di “pesci unici” con livree che non potrai vedere da altre parti

È un connubio tra sport, tecnica, natura e ittiologia

Con questa seconda parte dell’articolo abbiamo voluto mettere nero su bianco “il perchè” dei molti appassionati a questa tecnica, cercando di avvicinare ed incuriosire ( in tal maniera) anche i pescatori dediti ad altre tecniche

Fateci pensare cosa ne pensate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *