BLACKBASS COME PESCARLO DA RIVA

Chi di voi non conosce i fantastici blackbass?

Ammesso che non sei proprio alle prime armi, di sicuro conoscerai questo fantastico predatore!

Ma se proprio non ne hai mai sentito parlare, perchè ti stai avvincando ora al fantastico mondo della pesca a spinning, non ti preoccupare!

Abbiamo scritto un articolo a posta per descrivere i vari tipi di black-bass. Ti consigliamo di darci un’occhiata se sei un neofita!

La pesca al black è una pesca davvero divertentissima ed una delle prime che praticai con la tecnica dello spinning

Ancora ricordo quelle calde giornate estive quando, con mio cugino, mi recavo al laghetto dietro casa per pescare questi bizzarri predatori. Infatti questo pesce ha dei comportamenti “tutti suoi”, li puoi vedere appena sotto il pelo dell’acqua…gli puoi tirare l’esca sotto il naso, e niente.

Poi, tutto ad un tratto, raggiunta l’ORA X, generalmente al cala-sole…entrano in frenesia alimentare e sbranano ogni cosa gli passa sotto al naso

Ma a parte qualche aneddoto personale, devi sapere che puoi pescare i black bass essenzialmente in 3 modalitá distinte:

Questo articolo lo dedicheremo alla pesca al blackbass da riva e ne cureremo i vari dettagli. Infatti a seconda delle stagioni l’approccio allo spinning cambia considerevolmente! Vedremo tutti i pro e contro delle varie stagioni e quali artificiali utilizzare

BLACKBASS DA RIVA

Pescare questi pesci dalle sponde di un lago di canneti, è assolutamente possibile di fatto io iniziai a pescare i black proprio in questa maniera.

Tuttavia, come detto anticipatamente, sono dei pesci un pó lunatici e per avere buone probabilitá di successo è bene conoscerne le abitudini alimentari nel dettaglio.

Nei piccoli laghetti pescare da riva sará senza dubbio la soluzione migliore, anche se spesso dovrai farti largo tra canne e rami caduti…tipica vegetazione dei laghi da black.

Le tecniche dello spinning con cui potrai pescare il blackbass sono davvero molte, ma scarteremo la tecnica ” casting” per concentrarci qui solamente sullo spinning medio-leggero perfetto per pescare da riva questi predatori.

ATTREZZATURA DA BLACKBASS

Considerando le varie situazioni nelle quali potrai pescare questo famelico predatore, in via del tutto generale uno spinning medio-leggero fará senza dubbio al caso tuo.

Potrai dunque lasciare a casa l’attrezzatura pesante…. ma anche quella troppo leggera

Tra le varie canne da spinning adottabili se stai iniziando ora ti consigliamo una bella Shimano Catana. Se invece pratichi giá lo spinning da un pó di tempo e vuoi un qualcosa di ” serio” allora devi optare per uno strumento piú performante come la Gloomis E6X

Per quanto riguarda i mulinelli utilizzabili, la taglia 3000 sono quelle che ci sentiamo di raccomandare. Mulinelli piú grossi devono essere valutati a seconda della canna da spinning che desiderate comprare

Per quanto riguarda le lenze utilizzabili, un bel trecciato come il Whiplash Berkley Crystal da 0,10 da circa 12 libbre è perfetto. Se invece sei un amante dei monofili dirigiti su un diametro comepreso tra 0,24 e lo 0,25

PRIMAVERA

Durante la primavera le acque dei laghi di canneti possono raggiungere temperature comprese tra i 10 e i 20 gradi. I raggi del sole “ci mettono il suo tempo” a scaldare le fredde acque invernali

Ecco allora che in queste condizioni il blackbass preferisce stazionare vicino alla riva in aree ben protette e ad una profonditá tra 0,6 – 1,5metri

Le protezioni ricercate tipicamente dai bass sono una folta vegetazione acquatica, ma anche rami e rocce capaci di offrire buoni nascondigli. In questo periodo dell’anno i black sono generalmente attivi VICINO A RIVA ma comunque sia un pó nascosti tra vari ostacoli

Ora vediamo quali sono i migliori artificiali per insidiare questo pesce nella primavera:

CRANKBAIT

I Crank sono perfetti per pescare lungo la riva, l’azione sará quella di lanciare l’artificiale parallelo alla sponda e recuperarlo lentamente con start and stop. Sono perfetti per gli stagni!

Dovrai prestare attenzione di non far troppo affondare questo artificiale perchè spesso e volentieri sotto le rive ci sono molti tronchi, canne e vegetazione varia. Non vorrai certo perdere il tuo artificiale!

READ  Che Cos'è il "TROUT AREA"

WORM SILICONICI

Se non ti piacciono i crank e preferisci le gomme (tra le piú famose ci sono quelle della Berkley ) in questo periodo dell’anno potrai pescare efficacemente i blackbass con la tecnica finesse. Oppure potrai utilizzare un piccola testina piombata se preferisci lanciare un pó piú distante

In ogni casi ricordati di pescare in superficie.

ESTATE

Alla fine della primavera, ormai l’acqua ha iniziato ad accumulare calore e durante la stagione estiva la temperatura puó aumentare fino a raggiungere 25 o 30 gradi

In questo periodo dell’anno i bass cercano riparo dai forti raggi del sole sotto oggetti che offrano ombra e poca luce. Mi sto riferendo a pontili, fronde degli alberi vicino a riva o piloni di qualche struttura

Durante le calde giornate estive i blackbass stazionano a una profonditá piú elevata rispetto alla primavera generalmente intorno ai 1-3metri.

Ecco allora che le esche da utilizzare in estate non saranno le stesse della primavera. I tipici artificiali utilizzati per pescare i bass in estate sono:

WORM INNESCATI TEXAS RIG

Un bel worm siliconico dotato di testina piombata ed innescato a texas, sará perfetto per raggiungere profonditá maggiori e allo stesso tempo non lasciare troppi artificiali sul fondo del lago

In questa stagione una maniera di pescare a spinning è senza dubbio quella di lanciare aspettare qualche secondo, e recuperare il tuo artificiale. Altrimenti, se sei un pescatore piú navigato, potrai far ” saltellare” il tuo worm

SKIRTED JIG

Molti utilizzati negli stati uniti, questi artificiali offrono una ottima alternativa ai worm piombati. Sono utilizzati generalmente per raggiungere quelle zone ombra sotto a ponti o ostacoli.

Questo genere di artificali richiede un approccio un pochino piú ” pesante alla tecnica” in quanto generalmente pesano di piú e presentano piú attrito in acqua

AUTUNNO

Quando ormai stiamo salutando le calde giornate estive ed iniziano i primi temporali autunnali, le temperature dei laghi iniziano piano piano a raffreddarsi

Le temperature passano dai 25 o piú gradi a un range compreso tra 10 e 15 gradi.

I bass iniziano piano piano a spostarsi in acque sempre piú profonde, ecco allora che potrai pescarli in autunno sondando strati mediamente profondi del lago

Una profonditá tipica alla quale stazionano in questo periodo è compresa tra 3 e 4 metri.

Ecco allora che le esche avranno pesi piuttosto consistenti. Qualche worm siliconico leggerlmente piombato lascerá posto a testine Jig Head montate su Shad

Se vi piace lo ” stile americano” vi potrete comprare qualche bel Spinnerbait tanto amati ed utilizzati negli USA soprattutto nelle giornate soleggiate eventose . Ma francamente non ne ho tratto un gran beneficio anche se, riconosco, è una delle esche da spinning al blackbass per antonomasia

INVERNO

Le acque miti sono ormai un lontano ricordo, l’acqua ha perso tutto il suo calore e la temperatura è scesa di molto. Siamo in inverno e i laghetti dove vivono i blackbass hanno temperature di 10 gradi o meno

Durante la stagione invernale questo predatore raggiunge le massime profonditá.

In altre parole dovrete assolutamente lasciar stare qualsiasi artificale ad azione superficiale e vi concentrerete a sondare solamente il fondo. Per questa stagione vanno benissimo tutte quelle esche ad azione affondante

Tra le piú utilizzate ci sono di sicuro i Crank Lipless il cui scondizolio e azione affondante possono stimolare l’azione predatoria dei bassi

Se peró il lago dove vai a pescare è ricco di vegetazione sommersa ed è impossibile pescare con Crank, allora una tecnica perfetta per sondare il fondale senza perdere (troppi) artificiale è quella del Drop-Shot

PESCA AL BLACKBASS ALCUNE RIFLESSIONI

Come avrai potuto capire, per pescare i blackbass non occorre solamente una qualche cannetta da pesca e artificiale.

Ma proprio come tutti i predatori che vorrai insidiare dovrai conoscerne le varie abitudini. Ecco allora che l’articolo sopra spero ti sia stato di grande aiuto!

Considera tutte le indicazioni che ti abbiamo dato sopra, frutto di esperienza ma anche di studio e siamo sicuri che potrai andare a pesca di black con successo! Tieni sempre in conto che le ore migliori per pescare questo pesce sono i cambi di luce e che, generalmente, gradiscono nascondigli dove sono soliti aspettare piccole prede sfortunate

Ora hai tutte le informazioni che ti servono per pescare con efficacia questo pesce

Vai, colpisci e facci sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *