COME PESCARE LA SPIGOLA A SPINNING IN FIUME

Quanti di voi hanno provato a pescare la spigola in fiume?

Dai…

Scommetto che almeno una volta nella vita avete ” calato ” la vostra lenza nel fiume vicino a casa nella speranza di ” incappare” nella regina

Eh si.. perchè se è vero che la spigola è un pesce di acqua salata, si adatta molto bene ad acque salmastre e risale anche per svariati chilometri i fiumi italiani.

Sono molti gli appassionati di pesca che provano a catturare questo pesce con le diverse tecniche. Tra le piú praticate per la pesca alla spigola vi è senza dubbio:

  • Pesca col galleggiante ( bolognese)
  • Pesca a fondo
  • Pesca a spinning

Ma lasciamo perdere le prime due tecniche…Qui a noi ci piacciono pesciolini finti, ondulanti e ogni tipo di artificiale! Quindi Parleremo in questo articolo di come pescare la spigola a spinning in fiume!

.Lo spinning in fiume offre davvero tante opportunitá di pesca e sono molti i pescatori a prediligere i fiumi

Tra questi ci sono sicuramente pescatori esperti e, ovviamente, meno esperti

Alcuni si dedicano a insidiare un determinato predatore e altri a lanciare il loro artificiale in qualche fiume, sperando che qualche predone gli possa far stridere la frizione

Tuttavia, tutti questi appassionati sanno bene cosa è una spigola

Eh si! Quando dico tutti… dico proprio tutti!

FIUME E SPIGOLE: LO SPOT DI PESCA

Questo fantastico predatore ha svariati nomi: ragno, branzino, spigola sono solo 3… ma ne ho sentiti anche altri

Chiamatelo come volete, ma è del tutto possibile praticare lo spinning al branzino con successo

Gli spot di pesca per la spigola sono numerevoli e in questo articolo ci soffermeremo proprio  su uno spot nello specifico: il fiume

I fiumi rappresentano ottimi spot di pesca per lo spinning, ma se vogliamo sfruttare al meglio il nostro fiume vicino a casa dovremo sapere esattamente come, dove e quando entrare in azione

Tieni a mente che non avrai bisogno di ” chissá quale attrezzatura”! Tranquillo…ne parleremo piú avanti

È molto importante conoscere bene questo pesce in quanto entra in frenesia alimentare in determinate situazioni.

Qui di seguito analizzeremo per bene stagione per stagione e come ti dovrai comportare

ATTREZZATURA DA SPINNING PER LA SPIGOLA IN FIUME

Chiacchere a parte… Se sei qui sicuramente stai fremendo dalla voglia di iniziare a pescare le spigole con la tecnica dello spinning

Si..Ma come?

Non ti preoccupare, non è poi cosí difficile. Ti occorrerá la giusta attrezzatura composta da una buona canna da spinning, una medio leggera è vivamente consigliata e, ovviamente, un bel mulinello taglia 3000 o 4000

Dovrai assolutamente decidere come affronterai la tua uscita di pesca.

Pescherai utilizzando la barca oppure da riva? Qui un bellissimo video di Seika Tubertini

Molti pescatori dediti a questo genere di pesca utilizzano piccole imbarcazioni di 5 o 6 metri e risalgono il fiume, spesso lanciando vicino alle sponde

Se non hai la barca, l’altra possibilitá è rappresentata da un bel Kayak da Pesca con cui potrai pescare in assoluta disinvoltura questo predatore.

Attenzione peró alla corrente…Alcuni fiumi, anche nei pressi della foce hanno una corrente che puó risultare un pó “fastidiosa” per coloro che scelgono il kayak.

Valuta bene il tratto di fiume che vuoi sondare e considera anche il ” fattore corrente”

Se hai deciso di pescare da riva, attrezzati di un bel paio di waders da pesca: Strumento indispensabile per completare la tua attrezzatura. Molti fiumi presentano piccole rive ciottolose e altri rive ricoperte di fanghiglia…non vorrai per caso andarci con le scarpe da tennis no?!

LA MONTATURA PER LO SPINNING ALLA SPIGOLA

La montatura che dovrai utilizzare è molto soggettiva: Alcuni utilizzano una lenza madre di Nylon trasparente, generalmente di un diametro compresa tra lo 0,20 e lo 0,24

Oppure una treccia di corrispondente grossore

Attenzione al finale! I branzini sono pesci piuttosto suscettibili, in parole semplici spesso si allarmano e fuggono per poco

Ecco allora che un bel finale in fluorocarbon d1 80cm sará perfetto per annullare alcuni fastidiosi riflessi del sole, specie se peschi in acque cristalline

DOVE RICERCARE QUESTO FANTASTICO PREDATORE

Come gia detto in questo articolo ci soffermeremo nella pesca a spinning nel fiume, pescare una spigola in questo ambiente non è del tutto scontato ed occorre osservare bene l’ambiente circostante

Osservate la superficie dell’acqua, se ci sono bollate, o cacciate

se saltano fuori dall’acqua sciami di piccoli pesce ( avannotti), probabilmente latterini

READ  UNA TECNICA SCONOSCIUTA: LO SPINFLY

oppoure se è tutto fermo

Osservate il colore dell’acqua: è torbida o chiara?

Sono tutte considerazioni indispensabili per scegliere il corretto punto di pesca per lanciare i nostri artificiali.

GLI ARTIFICIALI GIUSTI PER LA SPIGOLA

WTD

Questo genere di artificiali, appartengono alla famiglia delle “hard Bait” del tipo “floating”. In altre parole stiamo parlando di un artificiale rigido, solido, generalmente composto con resine o in legno ad azione prettamente superficiale. La sua caratteristica è il movimento a zig-zag da cui prende il nome “walking the dog” camminata del cane, in italiano.

WTD PESCA SPINNING

TIDE

Un’altra esca artificiale utilizzata per la spigola è il tide minnow. Che cosa è un tide? Stiamo parlando di un’esca piuttosto grande rigida, appartenente dunque alla famiglia “hard bait”, del tipo “sinking” cioè affondante. Le dimensioni sono considerevoli generalmente sopra ai 10-12cm per un peso di 15-20gr o più.

Come conseguenza l’artificiale presenta un andamento “ondulante” , una buona imitazione di “un pesce in difficoltá”.

Altra caratteristiche del tide è l’immissione di onde sonore e vibrazioni, sempre grazie alla presenza di sfere al suo interno ( non tutti ce l’hanno)

I tide vanno bene quando la spigola non caccia in superficie e quando l’acqua non è particolarmente torbida

TIDE ARTIFICIALE SPINNING SPIGOLA

Il recupero vede cambi di velocitá e jerkate, manovre capaci di dar vita al nostro artificiale

Spesso queste esche hanno al loro interno delle sfere, che, sottoposte all’azione del recupero, si muovono da una parte all’altra dentro dell’artificiale.

SHAD

Gli SHAD sono esche siliconiche, appartenenti alla famiglia delle “soft bait” dall’inglese “esca morbida”. Queste esche hanno pesi ridottissimi e hanno bisogno di un accessorio indispensabile per innescarle ed utilizzarle. Staimo parlando di Jig Head e ami offset. Il materiale gommoso, conferisce a queste esche un nuoto piú naturale rispetto le “hardBait” a scapito però, di una difficoltá di lancio maggiore.

SIBILLA

Anche chiamata volgarmente “anguilletta” , siamo di fronte a un artificiale della famiglia “hardbait” e ad azione di pesca floating o floating-sinking. La sibilla è un artificiale rigido composto da resine o da legno. Alle volte puó essere piombato e allora sará ad azione sinking, cioè affondante, altrimenti, se avrá un paletta abbiamo di fronte una sibilla floating-sinking cioè una anguiletta che affonderá al momento del recupero

sibilla artificiale spigola

Questo genere di artificiale non è facilmente reperibile in commercio come gli altri dovuto alla sua difficile realizzazione.

Ovviamente si puó pescare la spigola in mare, ma non è oggetto di questo articolo! Vi ho lasciato un link che rimanda a un fantastico articolo di Arnaldo mangolini!

LE STAGIONI PER LO SPINNING ALLA SPIGOLA

Se abbiamo giá detto come e dove pescare il branzino, ora ci soffermeremo sul QUANDO

Quali sono le stagioni indicate? e come ti dovrai comportare di fronte a esse?

Aanalizziamo qui di seguito le stagioni di pesca:

AUTUNNO

Quando l’estate viene meno, iniziano le prime precipitazioni e con esse le piene dei fiumi

l’autunno è sicuramente una stagione vantaggiosa per insidiare la spigola in quanto sfrutteremo le numerose piene e soprattutto i cambi di pressione

Mi vorrei soffermare proprio su quest’ultimo aspetto.

I cambi di pressione presenti in autunno sono “un tocca sana” per lo spinning alla spigola

Infatti il branzino ama cacciare subito dopo i cambi di pressione e specialmente con un cambio che va dall’alta alla bassa pressione

INVERNO

Allo scadere dell’autunno le temperature sono ormai fredde e pescare non è certo facile come d’estate.

Se il fiume ha una modesta estensione ed è vicino a montagne innevate, allora è piú che probabile che le acque siano molto fredde ed alimentate da neve sciolta a monte

La temperatura dell’acqua è un fattore di estrema importanza per la pesca “della regina”

Se la temperatura scende al di sotto dei 5 gradi, vuoi ad esempio per lo scioglimento delle nevi

Sará quasi impossibile pescare efficaciemente la spigola

PRIMAVERA

Nei fiumi la primavera è sinonimo di acque freede dovute al totale scioglimento della neve sui monti sará dunque complicato pescare la spigola a spinning

Tuttavia, potremo provare a pescare a spinning dopo diverse giornate di sole ed alta pressione

In questi casi è possibile che un aumento della temperatura dell’acqua attivi il pesce

Allo stesso modo, si possono verificare anche perturbazioni piovose che portano a piene ( anche importnati)

Come giá detto sopra potremo sfruttare le piene a nostro vantaggio

ESTATE

Alla fine della primavera le temperature dei fiumi sono giá notevolmente aumentate rispetto a l’inverno e la “bella stagione” riscalderá ulteriormente i fiumi

In piena estate, specie se una estate afosa, le temperature dei fiumi raggiungeranno livelli tali da indurre il predatore  a proteggersi dal sole

Andrá dunque praticato uno spinning all’ombra dai raggi del sole, sotto le sponde comperte da alberi o cannetti o da canne sporgenti dalle rive In questo modo, con grande sorpresa potremo regalarci una grande emozioni e perchè no, qualche bella spigolona

Un pensiero su “COME PESCARE LA SPIGOLA A SPINNING IN FIUME

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *