COME PESCARE GLI SGOMBRI A SPINNING

Sgombri a spinning, è possibile?

Magari sei un pescatore abituale dei torrenti di montagna o di acque interne

O magari sei proprio NUOVO nel mondo della pesca e non sai se è possibile pescare gli sgombri con esche artificiali

Se sei in una delle situazioni sopra, allora questo articolo fa ASSOLUTAMENTE la caso tuo!

Oggi con il Team AletSpinning, marca registrata di artificiali presente anche al pescareshow, andremo a vedere come è possibile pescare questi piccoli predatori

Leggendo tutto il nostro articolo riceverai TUTTE le nozioni per lanciare i tuoi artificiali e andare a segno con un bel “verdone”

Dunque.. pronti, attenti, VIA!

SGOMBRO, VERDONE O CAVALLA?

Come detto sopra, magari non sei proprio pratico dello spinning in mare.

Risulta doverso per noi fare un piccolo riassunto della specie!

Ti diciamo subito che lo sgombro viene chiamato in divere maniere, a seconda della regione.

Quando senti parlare di maccarello, scombro, agerto o lacerto è sempre lui!

Non fare l’errore di confondere lo sgombro con il Lanzardo, detto anche “Cavalla” !

La cavalla o Lanzardo ( “Scomber Colias”) è il cugino del nostro sgombro (“Scomber scombrus”)

Piú avanti faremo sicuramente un articolo “ad hoc” specifico per la specie dello sgombro cosí potrai approfondire l’argomento!

DOVE PESCARE GLI SGOMBRI A SPINNING

Se hai deciso di pescare a spinning gli sgombri, ti diciamo subito quali sono i migliori spot per insidiare questo predatore!

Hai una barca o non ce l’hai?

Questa è la primissima domanda che ti facciamo

Se hai la barca, allora è molto piú facile pescare gli sgombri in quanto se non li trovi  in uno spot generalmente in un altro “vai a segno”

Insomma, li puoi cercare e trovare!

Ma quali sono gli habitat e spot prediletti dal verdone?

Scegli posti dove c’è tanto fondale, direi dai 7-8metri in su.

Questi pesci non amano le acque basse e sono soliti stazionare in fondali alti. Amano anche l’acqua pulita, non si troveranno dentro la foce di un fiume ma bensí ben al di fuori.

Perfette le alte costiere rocciose, qui potrai lanciare il tuo artificiale e pescare gli sgombri

Ricorda che difficilmente stazionano “sotto i tuoi piedi” avrai bisogno di scagliare l’artificiale a buona distanza da riva

Vedremo  l’attrezzatura, i trucchi e gli accorgimenti per raggiungere questo obiettivo.

Altro spot perfetto è rappresentato dai pennelli, scogliere artificiali, che si lanciano in mare aperto.

In questi spot potrai sfruttare il fatto che SEI GIÁ in mare aperto

Anche in alcuni porti turistici, privi di inquinamento, si puó trovare qualche sgombro ma generalmente si tratta di pochi esemplari.

SGOMBRI IN MANGIANZA!

S e hai la barca…

Una strategia molto efficace per pescare questi predatori è l’individuazione di una mangianza!

Se stai navigando con la tua barchetta e vedi una “nuvola di gabbiani” che svolazzano e “saltellano” sopra l’acqua del mare sei di fronte a una mangianza: non esitare!

Lentamente e con cautela dirigiti verso la mangianza, NON ENTRARCI DENTRO! A 40 metri riduci la velocitá del tuo motore e poi spegnilo

l’inerzia della barca (la velocitá prima guadagnata) ti fará arrivare sulla mangianza quasi indisturbato

Se non sei solito compiere operazioni di questo tipo, avrai bisogno di un pó di pratica ma poi ci riuscirai senza problemi!

Se hai fatto tutte le cose come da dovere, potrai vedere la mangianza con it uoi occhi!

Non ti resta che lanciare il tuo artificiale

Se hai “preso male le misure” e sei arrivato troppo veloce sulla mangianza, allora questa sembrerá scomparire quasi nel nulla

Ma in realtá NON È VERO!

La palla di acciughe, spaventata dal tuo arrivo, si divide e si compatta in uno strato d’acqua sottostante

Dunque non vedi piú la minutaglia ma sotto la tua barca c’è ancora e con essa gli sgombri!

In questo caso dovrai calare il tuo Jig, o altro artificiale, proprio sotto la tua barca. Fagli toccare il fondo, e recupera con jerkatine.

QUANDO?

Ma qual’è il periodo migliore dell’anno o mese per pescare gli sgombri?

Bhe… Se proprio vuoi sapere i mesi ideali eccoti servito

I mesi da marzo a giugno sono i migliori per questo predatore

Ma entrando piú nel dettaglio, occorre dire che non è impossibile pescare lo sgombro in pieno inverno.

Anzi è possibilissimo ma andrá insediato con altre tecniche rispetto allo spinning light o ultra light di superficie

Infatti lo sgombro, come molti altri pesci, è piuttosto sensibile alla temperatura dell’acqua.

Quando le acque sono fredde questo predatore migra in fondali proondi, molto profondi!

In questi casi lo possiamo trovare anche a 100 metri! Va da se che in queste situazioni non è facile insediarlo e risulta impossibile con tecnhiche di light spinning

“Ok, ho capito tutto, ma come faccio a sapere se l’acqua è troppo fredda per insidiare lo sgombro a light?”

Se ti è sorta questa domanda, complimenti!

READ  DROP-SHOT CON SPIRALINA MONTATURA "PRO"

È infatti un dubbio lecito a cui vogliamo dare risposta

Guarda il meteo e le temperature del mare nella tua zona.

Con temperature dai 14-15gradi lo sgombro si avvicina alle nostre coste e con 20gradi sei quasi sicuro della sua presenza.

RISPETTA IL RPEDATORE

Sebbene potrai pescare facilmente gli sgombri a fine aprile o maggio, consigliamo vivamente di aspettare sino a giugno.

Infatti nel periodo primaverile lo sgombro si avvicina alle coste per la riproduzione, è dunque doverso “lasciarlo in pace”!

Se proprio peschi in questo periodo e ne prendi uno, fai buon uso del “catch & release” . Vedrai che la pesca ti premierá con altre catture!

COME PESCARE LO SGOMBRO A SPINNING

Ora che hai giá ricevuto qualche nozione sugli sgombri, vediamo come puoi pescare questo predatore con la tecnica dello spinning!

Prima di tutto dovrai considerare le dimensioni dello sgombro

Questi predatori hanno dimensioni ridotte: stiamo parlando di un predatore con lunghezza massima di 45cm e 1,6kg (rari esemplari).

Devi sapere che lo sgombro è solito nuotare in branchi e ama cacciare acciughe e minutaglia presente sotto la superficie

Iniziamo allora a sfruttare queste ultime informazioni con le quelle sopra per scegliere la nostra attrezzatura da spinning

La Canna

La giusta canna da spinning per gli sgombri è in funzione allo spot di pesca

Avrai bisogno di una canna con grande capacitá di lancio se peschi da riva. Se invece peschi in barca uno strumento piú corto, maneggevole e meno ingombrante fará al caso tuo

Questa pesca non richiede grandi esigenze in termini di attrezzatura, ma se peschi da una scogliera devi poter lanciare bene ecco allora che una canna di una lunghezza tra i 2,40metri e una potenza di lancia tra i 5 e i 20grammi fa al caso tuo

Il Mulinello

In questa pesca, sia che beschi dalla barca e sia che peschi da riva, sarai sempre a lanciare e recuperare, anche a ritmo sostenuto!

Inoltre pescherai sempre in mare aperto dove spesso la concentrazione di sale ( e dunque la salsedine) è molto presente.

Considerando questi aspetti presat attenzione alla scelta del mulinello. Non ti servirá un modello con chissá quale Max Drag ma sicuramente un buon mulinello di taglia 3000 o 4000 ( se vuoi esagerare) di buoni mtaeriali, fa al caso tuo!

La Lenza

Per pescare i verdoni a spinning , puoi utilizzare tranquillamente una lenza mdre in Nylon . Ti suggeriamo vivamente di optare per colori neutri o azzurrini, color mare.

I diametri ideali sono dallo 0,20 in su. Consigliamo un buon 0,22 o 0,24 non oltre.

GLI ARTIFICIALI

Le esche artificali utilizzate per la pesca allo sgombro sono sia Hard Bait che Soft Bait

Piú Precisamente:

  • Piume
  • Ondulanti
  • Jig
  • Piccoli Minnow
  • Siliconiche

Vediamole allora nel dettaglio!

Le Piume

Questo genere di esca sono utilizzate soprattutto dai trainisti. Si tratta di 2 o piú piume bianche annodate sull’amo . Un’esca davvero semplice ma comunque efficace!

Se hai deciso di spinnare con le piume, allora dovrai per forza “sporcare” la tecnica di pesca. Dovrai montare per forza una bombarda, una girella e un finale di 1,20 metri dove andrai

Gli Ondulanti

Anche in questo caso si tratta di un’esca ampliamente utilizzata dai trainisti. Potrai usare piccoli ondulanti se peschi su una mangianza, ma difficilmente da terra ti saranno utili

Jig

Questo artificiale è PERFETTO PER LO SPINNING allo sgombro. Rappresenta una scelta perfetta sia se peschi gli sgombri in barca sia se peschi dalla costa

Il peso dei JIG e la loro forma affusolata e dinamica sono perfette per scagliare questo artificiale lontano.

Allo stesso tempo sono comodi da usare se peschi in barca

Le livree da prediligere sono quelle di color naturale dunque scegli un JIG di colore argento sfumato sul verde/ azzurro. Il Team Alet ha ottenuto ottimi risultati anche con micro-jig argento sfumato rosa

Molto buoni quelli della Yamashita

Piccoli Minnow

Vanno bene soprattutto in barca, devono avere dimensioni contenute e deovono essere del tipo “sinking”. Lunghezza max 7cm

Se utilizzate un piccolo minnow la colorazione perfetta sará quella dell’acciuga o , in assenza, altra colorazione grigio/blu

Siliconiche

Non erano utilizzate per questa pesca negli anni passate ma ultimamente stanno riscuotendo un gran successo

Sono artificiali MOLTO VALIDI ! Infatti montando una bella testina JIG HEAD l’artificiale puó raggiungere un buon peso per essere lanciato lontano

Ecco allora che rappresentano una buona soluzione anche da riva

Ti Bastano tutte queste informazioni?

Bhe… siamo sicuri che se hai letto l’intero articolo, allora puoi iniziare ad armare la tua canna da spinning

Hai giá tutte le informazioni che ti servono per iniziare a pescare gli sgombri

ricordati  di non “lasciare a casa” una delle cose piú importanti nella pesca: la pazienza! Goditi la tua giornata di pesca e raccontaci come è andata scrivendo un commento qui sotto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *